Bando Recupero e Riqualificazione fabbricati 2021
News

La Regione Marche intende supportare le imprese e favorire la possibilità di investimenti da parte delle attività economiche attraverso il recupero dei fabbricati dismessi o l’ampliamento delle unità produttive.

 

PLAFOND DISPONIBILE

€ 1.000.000,00

 

IMPRESE BENEFICIARIE

Possono rientrare nel bando le imprese MPMI artigianali, industriali o operanti nei servizi alle imprese con le seguenti caratteristiche:

-sede legale, o unità locale, già presente sul territorio nazionale;

-essere attive e svolgere un’attività economica primaria e/o secondaria industriale o artigianale, rientrante nelle attività identificate dai codici ATECO di cui all’ appendice A1 del presente bando;

-avere l’unità produttiva sede dell’investimento ubicata nel territorio della Regione Marche;

-essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, avere la capacità amministrativa, finanziaria e operativa per la realizzazione del progetto;

-essere in regola con il DURC;

-essere in regola con la normativa antimafia;

-essere in regola con le norme obbligatorie vigenti in materia di edilizia, urbanistica e di tutela e salvaguardia dell’ambiente;

-essere in regola con la normativa in materia di aiuti di Stato.

 

INTERVENTI FINANZIABILI

Saranno valutati ammissibili alle agevolazioni i programmi di investimento produttivi finalizzati a:

-Recupero/Riqualificazione di un immobile dismesso ubicato nel territorio della Regione Marche, al fine della creazione di una nuova unità produttiva o di parte delle lavorazioni;

-Ampliamento di una unità produttiva esistente nel territorio Marchigiano, di proprietà

Il costo totale dell’investimento non deve risultare inferiore a € 80.000.

Il contributo totale concedibile non può superare € 50.000.

 

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili alle agevolazioni del presente Bando i costi relativi alle seguenti voci, che siano necessarie alla realizzazione e messa in funzione dell’immobile:

-opere murarie e assimilate;

-impianti idro-termo-sanitari, elettrici, di aereazione, antincendio e tutti gli impianti a rete;

-spese tecniche di progettazione, direzione lavori, collaudo e certificazioni, ammesse nel limite del 10% dei costi progettuali

 

CONTRIBUTI CONCEDIBILI

L’agevolazione viene concessa sotto forma di contributo a fondo perduto in conto capitale ai sensi del Reg. (EU) n. 1407/2013 – de minimis – nella misura del 50%.

 

TEMPI, MODALITÀ DI PRESENTAZIONE E SCADENZA

Le istanze di contributo devono essere presentate tramite PEC dal legale rappresentante o procuratore dell’impresa dal 14 ottobre 2021 al termine del 24 novembre 2021.